Data
Posizione Livorno, IT
Pressione
Temperatura
Nuvole
Vento
Umidità
Visibilità
Juan Pablo Macías
5 aprile 2021

19. Juan Pablo Macías

Yasmin Alaaeldeen A_flock_of_birds_flying_in_the_sky_modified CC BY-SA 4.0, 2020

Una anteprima di soffio vento uccelli di Juan Pablo Macías, un’opera realizzata durante la residenza a cura di Casa Sponge, parte del progetto Non Solo Museo del Comune di Pergola, sostenuto da Regione Marche – Assessorato Beni e Attività Culturali e inserita nel programma di a,m,o, Arte, Marche, Oltre 2020.

L’opera è composta da tracce audio di soffi che imitano il vento e il canto degli uccelli inviate dai cittadini di Pergola. I continui lockdown hanno, poi, reso necessaria una produzione del progetto a distanza, così si è esteso l’invito ad inviare le registrazioni dei soffi oltre i confini del borgo marchigiano.
L’opera integrale si compone di un vinile con 4 brani mixati, in uscita ad aprile 2021 e verrà presentata a Pergola.

«il progetto, sin dall’inizio, si è limitato all’uso minimo della parola: delle istruzioni e un recapito telefonico. Non c’è molto di più da dire, solo usate delle buone cuffie per l’ascolto…. »
—Juan Pablo Macías


Courtesy di Casa Sponge e l’artista

Soffi di: Elisabetta Brunori; Caterina ed Ermenegildo Ciccotti; Daniela Eusepi; Elisa Franco; Giorgia e Giovanni Gaggia; Giona Giampaoli; Natascia Giulivi; Azzurra Immediato; Giuseppe Mongiello; Aischa, Florian e Marion Müller; Riccardo Papalardo; Ilaria Pazzelli; Stefano Savi; bimbi della scuola dell’infanzia di Serra Sant’Abbondio e Frontone; Maria Pia Fratini; Paolo Ciarimboli; Mattia Galantini; Birgit Kiefer; Anna Mancini; Lea Pailloncy; Francesca Pataracchia; Duccio Reggiani; Paride Reggiani; Oliviero Reggiani; Marilena Ricci; Flora Rossi e Claudio Stefani. Prodotto da Non Solo Museo del Comune di Pergola, Casa Sponge a, m, o – Arte, Marche, Oltre. Data produzione: Ottobre 2020 e Gennaio 2021. Missato: Daniele Catalucci. Masterizazzione: Gabriele Bogi e Daniele Catalucci.


Juan Pablo Macías (Messico, 1974). La sua opera è il risultato di una ricerca sull’anarchismo come critica della rappresentazione che assume diverse forme. Progetti editoriali, poesia, video, installazioni, performance, servono come supporto per documentare l’incontro tra sapere istituzionale e sapere insurrezionale. È editore della rivista Tiempo Muerto (2012) e word+moist press (2014). Co-fondatore di Salvator Rosa (2018) e presidente di Carico Massimo.